03 Luglio 2020
News

I SEMI DELLA RIVOLUZIONE

27-11-2012 18:11 - Punto Bl...og
Mentre ci si prepara alle Primarie di domenica, magari già proiettati verso le poco festose (quest´anno) festività natalizie, la tragedia, perchè di TRAGEDIA SI TRATTA, dell´ILVA di Taranto, rischia di innescare un pericolosissimo processo di disperata reazione. Mi chiedo come dopo decenni e decenni di silenzio certamente omertoso, proprio in un momento economico disastrato qualcuno decida di dare fuoco ad una miccia che rischia di causare fevastanti deflagrazioni sociali..... tutti sapevano, proprio tutti..... ma solo quando l´Italia sta naufragando ecco che si scopre la "Fabbrica dei VELENI" che da anni fa vivere e morire migliaia di persone.... certo non c´è prezzo e pane che possa valere una vita.... ma perchè PROPRIO ADESSO?????? Che ci sia un disegno per dare il colpo di grazia ad una nazione?.... TROPPE DOMANDE CHE NON AVRANNO, probabilmente, MAI RISPOSTA....troppo di tutto..... Ma noi, quelli che nonostante tutto questo continuano a pensare alle primarie, alla partita, ad Xfactor, ed al panettone..... rischiamo di essere riportati alla realtà nella maniera meno auspicabile. Perciò, magari, anche attraverso i social network, cerchiamo di ...STRINGERCI A COORTE.... perche´ nessuno è PRONTO ALLA MORTE della nostra bella ITALIA.....
Eccovi un po´ di "sana" stampa sull´argomento:

L´aspetto LEGALE
Sono almeno cinque, oltre a quelle indicate nelle ordinanze di custodia cautelare eseguite, le persone indagate nell´inchiesta sull´Ilva di Taranto. Tra queste ci sono don Marco Gerardo, il segretario dell´ex arcivescovo di Taranto mons. Benigno Luigi Papa, e il sindaco di Taranto Ippazio Stefàno. Mandati a casa 5mila operai. A rischio anche l´indotto e gli altri impianti. Sit-in e direzione occupata dagli operai. E Fabio Riva diceva: "Due tumori in più? Una minchiata"

"Scusi lo sfogo ma, proprio per quello che negli anni di reciproca conoscenza ha potuto constatare in merito a come la mia azienda opera, confido che saprà comprenderlo". Questo il testo della email scritta dal patron dell´Ilva Fabio Riva al segretario del Pd Pierluigi Bersani nell´estate 2010. Nelle carte citato anche Vendola. "Dietro le pressioni sull´Arpa la sua regia". E in un´intercettazione il governatore dice ad Archinà: "Di´ a Riva che non mi sono defilato"

L´INTERVISTA/ "Interferenze non ne ho mai subìte, altrimenti sarei tornato a fare il professore all´università". Giorgio Assennato, direttore Arpa Puglia, sceglie Affaritaliani.it per svelare che cosa è successo davvero nella vicenda Ilva: "Mai ricevute pressioni daVendola. Insieme abbiamo fatto una serie di leggi contro l´azienda, ad Ilvam. Con lui ho litigato solo una volta sul fotovoltaico". Sulla chiusura: "Serve una valutazione di rischio sanitario. A Clini noi l´avevamo detto ma non ci ha mai ascoltato. A questo punto i provvedimenti della magistratura sono inevitabili"
L´ASPETTO SOCIALE
ATTENZIONE ALLA DISPERAZIONE DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE SONO I SEMI DI QUELLA PIANTA MORTALE CHIAMATA RIVOLUZIONE!!!
IERI , in concomitanza con il primo turno, diverse centinaia di persone hanno fatto pressione sugli ingressi della portinerie A e B e, alla fine, per evitare incidenti, la vigilanza ha deciso di aprire. Fim, Fiom e Uilm hanno respinto il provvedimento aziendale, definendolo una "serrata", nonche´ una "rappresaglia" nei confronti dei lavoratori, e hanno deciso che questa mattina tutti si sarebbero comunque presentati sul posto di lavoro.
Un migliaio di persone circa e´ nell´area della direzione dell´Ilva, tra interno ed esterno dell´edificio. In conseguenza della chiusura degli stabilimenti dell´Ilva c´e´ un notevole rischio per l´ordine pubblico, lo ha detto il ministro dell´Interno, Annamaria Cancellieri: "Conto molto nel senso di responsabilita´ di tutti - ha aggiunto -. In questo momento occorre essere molto responsabili. Abbiamo fiducia nell´incontro di Palazzo Chigi di giovedi´ prossimo e teniamo i nervi saldi". "E´ una situazione troppo complicata per mandare messaggi", ha rilevato il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.
Intanto, il ministero dell´Ambiente e il governo stanno lavorando a un decreto per risolvere la situazione: "Stiamo lavorando, con il premier Mario Monti e con i miei colleghi ministri - ha sottolineato il ministro, Corrado Clini - per trovare una soluzione che porti all´applicazione dell´Autorizzazione integrata ambientale, che e´ l´unica strada per il risanamento e che e´ la legge". Il direttore dello stabilimento Ilva di Taranto, Adolfo Buffo, ha detto agli operai: "Questi giorni di mancato lavoro vi saranno retribuiti. Vi assicuro che la proprieta´ non vuole chiudere definitivamente lo stabilimento di Taranto ma vogliamo andare avanti".
Mobilitazione dei lavoratori anche a Genova, un corteo e´ arrivato al casello autostradale di Genova-Ovest, bloccandolo sia in entrata sia in uscita. I lavoratori dell´Ilva hanno poi lasciato l´occupazione del casello autostradale di Genova-Ovest, e si stanno dirigendo verso lo stabilimento Ilva a Cornigliano. L´intenzione, annunciata dagli operai, e´ quella di rientrare in fabbrica e occupare la direzione. La circolazione sullo snodo di Genova-Ovest e´ ripresa. Il traffico cittadino e´ comunque ancora in tilt a seguito della manifestazione che sta lentamente procedendo da Sampierdarena verso Cornigliano.



Fonte: varie



Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Blu Toscana e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radioblutoscana.it). Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (robertoc@mediahit.it). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Blu S.r.l., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: info@radioblutoscana.it
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio


Ascolta i nostri programmi in streaming!

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Blu Toscana e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radioblutoscana.it). Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (robertoc@mediahit.it). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Blu S.r.l., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: info@radioblutoscana.it
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account