25 Settembre 2020
News

Mihajlovic «Serbia matta come la Fiorentina»

11-10-2010 - Redazione sportiva
Sinisa Mihajlovic, Italia-Serbia è il suo derby?
«Un po´ lo è. Sono quasi più italiano che serbo. Italiana è mia moglie Arianna e lo sono i miei figli. Quasi metà della mia vita l´ho passata qui, ma non dimentico le radici. Con la Stella Rossa ho vinto una Coppa Campioni e un giorno penso che potrei allenare la nazionale del mio Paese. È un desiderio, ma lo sento anche come un dovere». Domani dove guarderà la partita? «Andrò a Marassi. L´Italia è sempre l´Italia: sarà in difficoltà, ma ha tradizione, fascino, grinta. La Serbia è tosta, ricca di talento. Voi pensate a Krasic e a Stankovic, io aggiungo Ivanovic del Chelsea e Jovanovic del Liverpool. Siamo in crescita, lo è tutto il calcio slavo». Come finirà? « Molto dipenderà da noi, perché siamo lunatici. Possiamo vincere contro chiunque, ma anche perdere, come è successo venerdì con l´Estonia. Una squadra matta, più o meno come la mia Fiorentina...».
In Italia c´è crisi di talenti, in Serbia sfornate giovani in continuazione. Ljajic è solo l´ultimo...
«Un giovane per maturare deve avere la possibilità di giocare e di sbagliare. Qui non c´è pazienza, siete schiavi del risultato: alla seconda sconfitta un allenatore è costretto a mandare in campo i vecchi, altrimenti rischia la panchina. È anche un problema economico. Da noi non ci sono soldi e le società si mantengono attraverso la cessione dei giocatori migliori. Aiutarli a crescere in fretta è una questione di sopravvivenza».
Corvino, il suo direttore sportivo, dice che dove c´è più fame ci sono più giocatori da pescare.
«In Serbia i ragazzi maturano alla svelta perché non hanno un padre che li mantiene. Vivono sul filo: o giocano a calcio o rischiano di non mettere insieme il pranzo con la cena...».
Il calcio italiano è in una crisi depressiva spaventosa. Eppure lei ha scelto di ricominciare da qui.
«In Inghilterra gli stadi sono accoglienti e nessuno ti rompe le scatole. Ma l´Italia è l´Italia. Rispetto al ´92, quando sono arrivato, la qualità della vita è molto peggiorata, ma escluso la Serbia non immagino un posto migliore. Questo non è il campionato più bello del mondo, ma il più difficile. E quando ci saranno gli stadi di proprietà, la situazione migliorerà. Nessun esame è più selettivo: chi sopravvive qui, giocatore o allenatore, può andare ovunque. Il contrario non è vero».
Dopo sei giornate, la Lazio è prima in classifica.
«Ne sono felice, ha qualità e determinazione. Contro di noi ha vinto meritatamente. Ma è un campionato strano, molto livellato. L´Inter è ancora la squadra da battere, però Milan e Juve hanno ridotto il gap. Alla fine i nerazzurri porteranno a casa lo scudetto, ma dovranno faticare».
Magari Moratti non doveva privarsi di Balotelli.
«Mario mi piace, l´abbiamo fatto esordire noi all´Inter. Si vedeva subito che aveva qualità: in allenamento tentava i tunnel a quelli famosi e se gli mollavano una pedata, lui provava subito a restituirla. Una volta in Coppa Italia con la Juve, Mancini voleva lasciarlo in panchina. Io l´ho convinto a rischiarlo titolare. Negli spogliatoi di Torino l´ho guardato e gli ho detto: hai 20 minuti per far vedere quello che vali, altrimenti vai fuori. Dopo 10´ ha fatto gol e prima della fine ha firmato una doppietta. Un campione. Io li preferisco matti e talentuosi... Un bravo ragazzo può sposare mia figlia, per giocare a pallone serve altro».
A proposito di Inter: Mancini l´ha dovuta creare, modellare, formare . Mourinho ha trovato il lavoro fatto...
«Quello sporco, di sicuro. Noi abbiamo messo paletti e dato una mentalità alla squadra. E non è stato facile. Mourinho però ha alzato ancora l´asticella. Noi la Champions non l´abbiamo vinta. Forse lo avremmo fatto se non ci avessero mandato via. Però non lo sappiamo. Mou ce l´ha fatta. Non solo: è riuscito a coinvolgere tutti i giocatori nel suo progetto, Eto´o e Pandev qualche volta hanno fatto i terzini senza lamentarsi. E chi conosce i giocatori come li conosco io, sa quanto sia difficile...».
Ora lei ha altre preoccupazioni: la Fiorentina è penultima.
«È un problema di testa, non più di gambe. Contro il Palermo abbiamo sbagliato il primo tempo e siamo rientrati in partita nel secondo. Lo confesso: mi aspettavo un inizio migliore, ma non ho perso fiducia. Ai tifosi dico: siamo in debito con voi. Loro sono eccezionali e la Fiorentina, per adesso, non è alla loro altezza». Come si trova a Firenze? «Nella mia vita ho girato tante città, ma questa è la migliore. Perfetta per me e la mia famiglia. Spero di restare a lungo».
Andrea Della Valle si è sfogato: niente Cittadella, ma nessun disimpegno dalla Fiorentina...
«Andrea è una persona appassionata, seria, non invadente. Dà consigli, resta vicino alla squadra, non fa pressioni di alcun tipo. La proprietà, in assoluto, è perfetta. Speriamo di vincere anche per Diego e Andrea».
Mihajlovic non rischia. Ma nel calcio se non arrivano i risultati paga sempre l´allenatore...
«So come il gira il mondo. È più facile sostituire una persona che 11. Ho la coscienza pulita, lavoro con passione e in allenamento metto il massimo impegno. Intorno a me avverto fiducia. Ma se dovessero mandarmi via, dovrei accettarlo. Il Trap lo diceva sempre: ci sono allenatori esonerati e altri che lo saranno. Di sicuro non darò mai le dimissioni».

Alessandro Bocci - Corriere della Sera

Fonte: violanews.com



Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Blu Toscana e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radioblutoscana.it). Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (robertoc@mediahit.it). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Blu S.r.l., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: info@radioblutoscana.it
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio


Ascolta i nostri programmi in streaming!

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Blu Toscana e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radioblutoscana.it). Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (robertoc@mediahit.it). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Blu S.r.l., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: info@radioblutoscana.it
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio