Corvino «Boruc non si muove da qui»

25-09-2010 -

Matja Nastasic a giugno, «prima è impossibile per questioni anagrafiche» , Aleksandar Ignjovski, nonostante qualche smentita di circostanza, sempre nel mirino e Artur Boruc fuori dal mercato. Pantaleo Corvino, responsabile dell´area tec nica viola, non si ferma. Il suo mercato, quello fatto di scoperte di giovani talenti e di ricerca attenta del campione in grado di fare la differenza, va avanti. Come anticipato qualche giorno fa, il difensore serbo Nastasic, non arriverà prima di giugno 2011.

TEMPI TECNICI - L´operazione con il Partizan Belgrado è già stata perfezionata, l´accordo con il giocatore c´è, ma i tempi del suo trasferimento sono scanditi da un calendario ben preciso. Prima infatti del compimento del diciottesimo anno di età, il giocatore non può essere tesserato. Ecco spiegato perché il deposito del suo contratto in Lega non potrà avvenire prima dell´apertura della sessione estiva di mercato, il prossimo giugno.
Lo ha confermato lo stesso Corvino. «Nastasic, tecnicamente, non può essere tesserato prima del 28 marzo prossimo, quando festeggerà il raggiungimento della maggiore età. E´ solo per questo motivo che il ragaz zo non potrà aggregarsi prima al gruppo». La Fiorentina ha in mano il giocatore. Al termine della prossima stagione verrà messo ufficialmente tutto nero su bianco. E´ già stato predisposto tutto, restano da limare gli ultimi dettagli, ma non si ripeterà alcun caso Vidic (il serbo, dopo aver sancito con una stretta di mano l´accordo con Corvino, passò poi al Manchester United). Quanto ad Ignjovski, del Monaco 1860, la Fiorentina continua a seguirlo, seppur da lontano.

BORUC INCEDIBILE -Corvino ha poi fatto sapere con assoluta chiarezza un´altra verità: «Non abbiamo alcuna intenzione di cedere Artur Boruc a gennaio- ha detto -.Volevamo avere in rosa un altro grande numero uno. E così come, in passato, erano arrivati Lobont e Storari, quest´anno abbiamo puntato sul polacco». Di questa operazione, perfezionata poi poco prima dell´avvio del ritiro di Cortina d´Ampezzo, ha continuato Corvino, era stato avvisato anche l´entourage del francese.«La nostra logica è quella di avere la possibilità di scegliere tra due grandi alternative. Anche Mihajlovic mi ha appoggiato, anche perché prima di prendere un giocatore ci confrontiamo sempre con il tecnico».

Corriere dello Sport - Stadio

Fonte: violanews.com