Tutti a Monaco per inseguire un sogno

15-02-2010 -

TUTTI a Monaco. Per inseguire un sogno, per dare un calcio alla crisi, per tentare di raddrizzare una stagione che sta scivolando nell´anonimato. Bayern-Fiorentina si giocherà mercoledì sera (ore 20.45), ma i primi tifosi gigliati si metteranno in marcia verso la Germania già questa sera. E fra due giorni, all´ «Allianz Arena», l´onda viola al seguito di Gilardino e compagni sfiorerà le seimila presenze.
Un record per una sfida internazionale. Un record, probabilmente, anche per la stessa Champions che (pubblico spagnolo a parte) non è abitutata a migrazioni tanto massicce.
I numeri, da ieri, parlano chiaro e dicono che i biglietti acquistati dai tifosi fiorentini per assistere al match di andata con il Bayern hanno superato le 5000 unità. Tagliandi questi, che permetteranno ai sostenitori della Fiorentina di accomodarsi in diversi settori dell´impianto tedesco. Dalla porzione di curva riservata agli ospiti, alla tribuna centrale, ai ´distinti´, ovvero la parte di stadio equivalente alla Maratona dello stadio «Franchi».
Cinquemila, dunque, i biglietti venduti, mentre un altro migliaio (o poco meno) potrebbero essere quelli che riusciranno a conquistare i tifosi viola pronti a mettersi in marcia verso Monaco senza tagliando in tasca.
Il maxi-esodo lungo l´autostrada del Brennero e poi i confini di Svizzera e Austria, come detto, la grande marcia prenderà il via nella tarda serata di oggi e avrà come protagonisti coloro che (e sono tanti i viola club ad aver proposto questa formula) hanno deciso di far coincidere la partita di Champions con una mini-vacanza di tre giorni in Baviera.
Buona parte dell´esodo, in effetti, si muoverà via terra, in pochi hanno scelto di raggiungere Monaco in aereo. Niente voli charter, ad esempio, mentre il torpedone di pullman che fa capo al Centro di Coordinamento, sarà composto da nove maxi-bus. Tutti rigorosamente già prenotati da tempo.
Nei giorni scorsi il pressing viola ha preso d´assalto anche gli autonoleggi. A ruba le auto station-wagon e i pullmini per otto, dieci persone, «fermati» da gruppetti di tifosi che non potevano proprio rinunciare alla trasferta di Monaco.
Infine internet. Oltre al gran lavoro di Coordinamento, Collettivo e Atf (con la società viola comunque impegnata a smistare tutti i tagliandi inviati dal Bayern), è stato sul web che i tifosi viola hanno cercato di accaparrarsi parte dei tagliandi dell´ «Allianz Arena». E comunque l´acquisto on-line non è stato facile, visto che in più di una occasione la biglietteria su internet ha spesso viaggiato a singhiozzo con giorni di black out che (specie qualche settimana fa) avevano fatto parlato di un improbabile tutto esaurito che invece è stato realizzato solo nei giorni scorsi.
L´onda viola rimarrà in Baviera fino alla notte di mercoledì con la maggior parte dei sostinitori gigliati che si rimetteranno in marcia con direzione Firenze subito dopo il fischio finale della partita. Sognando, sia chiaro, un´altra avventura di questo tipo. Bayern Monaco permettendo.

Fonte: Violanews (da La Nazione)