Prandelli: ´´Dobbiamo vincere ad ogni costo´´

20-02-2010 -

Dopo la sconfitta di Monaco Cesare Prandelli si è presentato in sala stampa per analizzare la gara contro il Livorno: " Già da ieri ci siamo concentrati alla partita di domani. E´ un derby, una partita importantissima che dobbiamo assolutamente vincere. Vorrei vedere uno stadio pieno e dovremo avere la consapevolezza che se scenderemo in campo con un ordine e un´idea di gioco potremo dimostrare di avere un´anima. Il Livorno arriverà per metterci in difficoltà e dovremo essere non bravi ma molto di più. Quello di domani è uno spareggio salvezza. In questo momento dobbiamo ragionare così perché avere le stesse motivazioni può essere un vantaggio. Siamo una squadra che se sente la pressione del risultato dà di più, anche se è vero che negli ultimi mesi ci sono stati dei cali anche per colpa dei tanti infortunati. L´idea del turn over c´è ma dopo le squalifiche voglio mettere in campo undici giocatori che possano dare il massimo. Zanetti è convocato e siederà in panchina con la possibilità di subentrare. Jovetic è rimasto fermo per lungo tempo ed è normale che abbia degli alti e bassi ma a livello psicologico sta bene . Ljajic ha talento e buone capacità ed è libero mentalmente e quindi può fare cose importanti. Kerrison in questi sei mesi ha fatto poche partite ed in più c´è il problema della lingua e dell´inserimento anche se la voglia di farsi vedere c´è e questo è importante. Bolatti, Zanetti e Montolivo tutti insienme? Quando li avrò a disposizione lavorerò per questo. Sugli errori arbitrali non penso siano dettati dalla malafede ma penso che siano soltanto tre errori clamorosi. Il campionato italiano è tutta un´altra storia comunque capisco Spinelli e Lucarelli quando dicono che hanno paura dell´arbitraggio. Lucarelli è un giocatore che temo molto perché ha esperienza e capacità emotive, tra l´altro era un ipotesi di mercato come vice Gilardino. Platinì ha bisogno di qualche giorno di riflessione poi dirà la sua (ride ndr). I giocatori che mantengono per molto tempo la concentrazione sono quei giocatori che vogliono vincere e noi dobbiamo trasmettere questo. Natali e Vargas sono da valutare in allenamento, se staranno bene giocheranno."

Fonte: violanews.com