I motivi tattici della gara

03-04-2010 -

Dopo una settimana complicata dal punto di vista dialettico, arriva finalmente il giorno di Parma-Fiorentina e la sfida riveste una sua importanza per permettere alla squadra di Prandelli di inseguire un piazzamento europeo. Dall´altra il Parma insegue anch´esso il miraggio europeo per coronare una stagione iniziata benissimo e proseguita nella normalità. Sul piano tattico Prandelli e Guidolin sono due tecnici molto diversi e, per questo, si prevede un match interessante e ricco di spunti.
Moduli : Le differenze sono più che altro di facciata, perchè la Fiorentina tornerà al 4-2-3-1 mentre il Parma propone un 4-3-1-2 con Jimenez dietro le punte. Sostanzialmente, la battaglia avverrà proprio a centrocampo, dove i viola potrebbero essere in inferiorità numerica. Per questo si prevede grande lavoro per Montolivo e Zanetti.
Jimenez : E´ lui il pericolo numero uno per la Fiorentina, colui che può causare i maggiori danni, per la posizione, per l´atteggiamento sul campo che non dà alcuna prevedibilità, per la capacità di fare le cose giuste negli ultimi metri, quelli decisivi. Oltre tutto riesce ad essere bravo anche in zona gol.
Jovetic : Dovrà essere il contraltare di Jimenez. Aiutare Gilardino, dare vivacità e imprevedibilità alla squadra, creare i presupposti per la superiorità numerica. Questo è ciò che Jojo dovrà fare per la squadra, cercando di essere efficace come nelle ultime uscite. Ovviamente sarà lui il primo a dover garantire il pressing per il recupero di palla anche se il Parma non gioca con un regista classico.
Crespo : Sta ricercando la propria collocazione nel Parma dopo aver fallito al Genoa e Guidolin lo schiera al centro dell´attacco non a caso, perchè sa che per fisicità e senso tattico lui può dar noia alla Fiorentina. Per questo sarà importante non dargli l´appoggio e mantenere su di lui la giusta pressione, in particolare sulle palle inattive dove da uomo d´area quale è può far male.
Montolivo : Giocando il Parma senza centrale di riferimento in mezzo al campo è possibile che Montolivo abbia maggiori possibilità di inserirsi in avanti rispetto a gare recenti. Per questo conterà il suo atteggiamento in campo e lo spirito con cui aiuterà la fase offensiva.
Felipe : Altro giocatore che deve dare sicurezza alla squadra, garantendo la copertura sull´attacco parmigiano. Lui giocherà a sinistra e da lì dovrà chiudere tutti i varchi. Un esperimento riuscito in passato e sul quale Prandelli punta non solo per necessità.


Leonardo Petri - La Repubblica

Fonte: Violanews