Rossi: "La Fiorentina la scelta migliore"

08-01-2013 07:14 -

Rossi: "La Fiorentina la scelta migliore"
Pubblicato il 7 gennaio 2013 16:10

Dopo il saluto di ieri al Franchi, è giornata di presentazione ufficiale per Giuseppe Rossi. Queste le parole dell´ultimo acquisto della Fiorentina: "Avrei scelto la Fiorentina anche in estate e prima della gara di ieri. Sono molto felice di essere qui, la Fiorentina è l´unica squadra che si è fatta avanti senza chiacchiere ma con i fatti. Spero di guarire il più presto possibile per tornare a giocare davanti al pubblico viola.

La Nazionale? E´ uno dei miei obiettivi, ma la cosa più importante adesso è guarire e tornare al 100% con la maglia viola. Nella mia testa non ci sono rivincite con il calcio italiano.

A Firenze c´è un progetto nuovo di cui mi fa piacere fare parte, ci sono giocatori esperti e giovani, e la squadra esprime forse il miglior gioco d´Italia.
Il recupero dell´infortunio va bene, sto facendo terapie a New York, manca ancora un po´ di tempo ma siamo tutti fiduciosi.

Obiettivi? Dobbiamo restare con i piedi per terra ma abbiamo una squadra fortissima e possiamo ambire alla Champions League, il campionato è lungo. In questi giorni ho conosciuto la squadra e ho visto qualità e umiltà.

ADV? L´ho conosciuto e mi ha fatto una grandissima impressione. Siamo fortunati ad avere un presidente come lui. Borja e Gonzalo? Ci siamo sentiti su twitter. Ho conosciuto anche mister Montella, sappiamo quello che sta facendo e la sua mentalità di un calcio moderno che mi piace tantissimo. Anche questa è una cosa a cui ho pensato per fare questa scelta.

L´accoglienza di ieri è stata una cosa strepitosa che ricorderò per sempre, ringrazio tutti i tifosi. La Fiorentina sta crescendo e siamo in corsa per la Champions. Il calcio italiano? Lo stavo seguendo poco perchè a casa si vedono poche partite, adesso dovrò fare l´abbonamento per seguirla meglio.

Perchè ho scelto la Fiorentina? Perchè hanno creduto in me e hanno fatto i fatti. A livello calcistico il progetto viola mi ricorda quello del Villarreal di 5-6 anni fa, quando giocava il calcio più bello della Spagna.

Io e Jovetic? Sappiano tutti che è un grandissimo calciatore, fa gol e fa assist, spero di tornare presto per giocare insieme a lui, ma anche a Luca e agli altri attaccanti.

Un obiettivo per rientrare? Non ho una data in testa, penso a lavorare giorno per giorno e basta. Il ginocchio è stabile e adesso c´è da rinforzare il ginocchio e la muscolatura, però senza fretta perchè con la fretta si fanno le cose male e voglio rientrare quando sarò al 110%.

La maglia numero 49? Il 22 non era disponibile e ho scelto l´anno di nascita di mio padre. Controtendenza il ritorno in Italia? Non penso a questo, ho avuto questa fortuna di questa proposta e sono felice.

Dopo l´infortunio sono stato molto triste ma non ho mai pensato di smettere, il calciatore è l´unica cosa che so fare e sono contento di fare le terapie e di poter rientrare tra qualche mese. Ho la fortuna di avere una famiglia e degli amici che mi sono stati vicini e questo mi ha aiutato a livello psicologico. Ho scelto di andare a casa a NY per lavorare con tranquillità e senza stress in famiglia.

Io simile a Montella? Magari, conosciamo le sue doti di goleador e spero di poter fare altrettanto. La Fiorentina mi ha dato una grande opportunità di tornare nel calcio che conta e lottare per la Champions, ringrazio per la fiducia e spero di ripagarlo al più presto.

Il Pallone d´Oro? Cristiano Ronaldo è fortissimo ma credo che Messi sia ineguagliabile. Ronaldo però ha vinto due trofei quest0anno e se lo merita più lui.

Il ruolo? Non ho nessun problema, mi sono trovato bene sia da solo che accanto ad altri attaccanti. Se ero stato vicino alla Fiorentina nel 2007? C´erano stati dei contatti, ma in quel momento scegli la Spagna.

Il contratto? Sono tanti anni (fino al 2017, ndr) e spero di restare a lungo. I miei compagni? Ne conoscevo già tanti con cui ho giocato con i club e in nazionale, da Borja a Gonzalo e Mati, poi Aquilani, Cassani, Toni, Viviano. Emiliano lo vedo bene, siamo molto amici".


SIMONE BARGELLINI

Fonte: violanews.com