Repubblica: curve del Franchi a rischio chiusura

11-03-2014 08:20 -

Juventus-Fiorentina atto secondo. Sul campo, certo, e sugli spalti. Domenica, risultato a parte, non è andata benissimo. E ieri è arrivata la semi-conferma. Il Giudice sportivo ha infatti inviato alla Procura generale gli atti relativi a quanto accaduto allo Stadium per un "supplemento d´indagine". Nel mirino i cori antisemiti dei tifosi bianconeri ma anche gli striscioni apparsi nel settore occupati dai viola recanti scritte "insultanti la memoria della tragedia dell´Heysel".

Cosa rischia la Fiorentina? La sensazione è che si vada verso una forte ammenda. Del resto c´è un precedente chiarissimo. E recente. Lo striscione ("Solo uno schianto") con il quale proprio i sostenitori della Juve hanno infamato il ricordo di Superga. In quel caso la società bianconera ha pagato (pur recidiva) 25.000 euro di multa. Molto difficile insomma (anche se non del tutto impossibile) che venga chiuso un settore dell´Artemio Franchi. Non resta che attendere, comunque, sperando che giovedì certi striscioni restino chiusi in qualche armadio. Anche perché nessuno ha voglia di veder macchiata un´immagine esemplare che negli anni (soprattutto in Europa) si è costruita la Fiorentina. L´attesa per questo appuntamento è forte. Si sente. Si tocca. Questa è la Partita. Con la P maiuscola. Non a caso il settore ospiti dello Juventus Stadium sarà completamente esaurito. C´erano 2.094 tagliandi a disposizione (al costo di 30 euro l´uno) e sono stati venduti tutti. E questo nonostante la sorpresa arrivata nei giorni scorsi legata alla necessità di essere muniti della Tessera del tifoso. Un inedito assoluto, in Europa. I tifosi raggiungeranno il capoluogo piemontese in tutti i modi. In pullman, per esempio. Sono 15 (circa) i bus prenotati e pronti a mettersi in viaggio. Altri, invece, hanno scelto i mezzi privati. E quindi la macchina. Oppure (ma non molti) il treno. A proposito.

L´invito a chi ha deciso di muoversi in questo modo è quello di organizzare al meglio i tempi. Guai a fare i calcoli "precisi" con l´orario d´inizio della partita. Domenica, infatti, in molti sono arrivati in ritardo allo stadio per via dei controlli alla stazione di Torino. Ovvio aspettarsi che sia così anche dopodomani. Il consiglio, per esser chiari, è quello di partire con anticipo. Stesso discorso (s´intende) per chi si muoverà con la propria auto, perché i controlli non mancheranno nemmeno all´uscita dall´autostrada. Qualcuno si fermerà anche a dormire. Del resto chi si muoverà in treno non potrà far ritorno a Firenze la sera stessa della gara. Tutti, comunque, con un pensiero nel cuore. Impossibile non pensare a Davide Maiorino. Aveva solo 30 anni, era un ragazzo della Fiesole (lo conoscevano praticamente tutti) e se n´è andato ieri dopo una aver lottato fino all´ultimo. Purtroppo, non ce l´ha fatta. Troppo forte l´impatto (sabato notte) tra la sua bicicletta ed una Smart. In Curva era ben voluto. Per questo già domenica alcuni tifosi avevano portato allo Juventus Stadium uno striscione "per lui". Era un messaggio di vicinanza. Un invito a non mollare. Quello striscione, però, non l´ha visto nessuno. Al momento di entrare allo stadio, infatti, le forze dell´ordine e gli steward hanno costretto le persone che lo portavano con se a lasciarlo. Chissà se accadrà anche giovedì.

la Repubblica

Fonte: violanews.com