La partita di Montolivo: neanche lui si salva

25-06-2010 -

Dopo le due ottime partite nelle prime due giornate del Mondiale, oggi pomeriggio Riccardo Montolivo non è riuscito a confermarsi sugli stessi livelli. Non che gli altri azzurri siano andati meglio, anzi c´è chi ha fatto pure peggio e ha finito la partita (vedi Iaquinta, De Rossi, Cannavaro, Pepe...). E´ durata 55´ invece la gara di Montolivo, apparso poco a suo agio anche nella posizione di mezzala scelta per lui da Lippi nell´ennesimo modulo proposto in questo Mondiale. E speriamo che non sia stato quello il problema principale di Montolivo, altrimenti saranno dolori anche per la Fiorentina visto che per lui è stato pensato proprio quel ruolo nel 4-3-3 di Mihajlovic.

Oggi a Johannesburg si è visto subito che per Montolivo e per l´Italia non era giornata. E se per gli azzurri non era una novità per questo Mondiale, lo è stato per il numero 22, che ha cominciato da mezzala destra per poi essere spostato dall´altro lato dopo una 20ina di minuti. Non è cambiata però la sostanza con Montolivo che, suo malgrado, partecipa all´azione che porta al gol dell´1-0 slovacco: l´errore è di De Rossi con quel suo passaggio troppo debole, ma certo Montolivo non è troppo reattivo nell´andare incontro al pallone e viene anticipato. All´ultimo secondo del primo tempo ha una buona chance su cross di Di Natale, prova l´acrobazia e colpisce male il pallone scivolando. Qualche lieve segnale di crescita in avvio di ripresa, quando Lippi cambia ancora riportandolo al centro in coppia con De Rossi. Poi al 10´ esce per fare posto a Pirlo ma le cose non migliorano per l´Italia che saluta malamente il Mondiale da campione in carica.

Simone Bargellini

Fonte: violanews.com